Palazzo Hercolani

Palazzo Hercolani

Oggi sede della facoltà di scienze politiche, il palazzo fu voluto dal marchese omonimo che commissionò architetto Angelo Venturoli per la sua costruzione. Ciò avveniva nel 1788.
Lo stile di palazzo Hercolani oscilla tra il barocco ed il neoclassico ma ciò che impressiona maggiormente sono le dimensioni imponenti dell’edificio e le armoniose proporzioni che collegano i vari corpi del palazzo.
Imponente è il portico sulla strada, così come sono ariosi i diversi cortili interni e la grande scala che collega il primo cortile con il piano nobile dell’edificio. Il primo loggiato del cortile è inoltre circondato interamente da un portico sopraelevato.
Lo scalone principale è scandito da statue ed affreschi neoclassici, opere di Giacomo De maria e Filippo pedrini.
Alcune stanze sono affrescate con scene raffiguranti boschi e ruscelli, probabilmente per richiamare il bel giardino sottostante e per riportare alla mente della famiglia Hercolani, durante la calda estate bolognese, un clima più fresco e ventilato.