Palazzo della Mercanzia

Palazzo della Mercanzia

Da sempre, in linea con la sua tradizione storica, questo palazzo è stato la sede degli affari commerciali.
In passato ospitava il Foro dei mercanti, oggi è la sede della Camera di Commercio.
In origine il palazzo della Mercanzia era una zona adibita a dogana dove venivano controllate le merci che entravano in città.
Il maestoso ed alto porticato che si sviluppa nella parte anteriore dell’edificio riconducibile alla fine del 1300, serviva per stivare e per proteggere le merci dalle intemperie prima del controllo.
Dopo la funzione di dogana, il palazzo dei mercanti svolse anche la funzione di tribunale per la categoria dove venivano discussi i problemi tra i commercianti ed i loro acquirenti.  
Alcuni degli affreschi che si trovano all’interno del palazzo risalgono all’epoca in cui i giudici, tenuti a sedare i contenziosi, fecero dipingere i propri stemmi di famiglia.
La pianta odierna del palazzo è molto simile a quella originale anche se è stato oggetto di ristrutturazioni nelle varie epoche.
Purtroppo, una bomba esplosa nel 1943 distrusse gran parte della parte sinistra della facciata principale ma, grazie al rigoroso rispetto dei materiali e dell’estetica originali, la facciata fu ricostruita nel 1949 ed oggi, possiamo ancora ammirare la bellezza di questo palazzo di stile gotico.