Che cos' il "rating immobiliare"?

21/11/2012

Rating immobiliare

Oggi, a seguito della crisi economica, gli istituti di credito hanno cambiato radicalmente la loro metodologia di valutazione immobiliare: essi, non valutano più gli immobili in base al valore di compravendita ma in base al valore del “rating immobiliare”.

Il rating immobiliare è il valore attuale dell’immobile proiettato nel medio-lungo periodo.

Le perizie bancarie non si basano più sul valore di oggi (il prezzo) ma sul valore di domani (il più probabile valore futuro) ovvero si prende in considerazione la capacità che ha il bene immobile di mantenere il suo valore, più o meno inalterato, negli anni a venire.

Il problema della mancata erogazione di gran parte dei mutui deriva anche da questo cambiamento del modo di valutare delle banche: anche se oggi il valore di mercato (fatto dall’incontro di domanda ed offerta) è ovviamente corretto, l’istituto di credito proietta il suo valore nel futuro e, se lo reputa in diminuzione, blocca la pratica.

Seguendo le previsioni attuali che dicono che i valori immobiliari saranno ancora in discesa per i prossimi anni, le banche difficilmente erogheranno mutui su appartamenti considerati “rischiosi”.

Giusta o no, questa nuova metodologia di valutazione deve diventare patrimonio anche degli agenti immobiliari che la dovranno tenere in considerazione in fase di una valutazione immobiliare.